Dove va il vento

Immagine-021.jpg

Serrato colloquio tra rami e arruffate stelle
rondini gridano le rotte che abbiamo mancato
smarriti in un rifiuto, un groviglio di sillabe
la potenza dell’incomprensibile.
Dove va il vento
quando si posa chiedevi
ed era solo il sonno tra i rami e le stelle.

***

Le cose che abbiamo perso mentre
cade il giorno con tonfi leggeri
l’ombra sul tavolo una chiazza
che strofino fino al grido del vento
che tormenta abeti curvi nel buio.
Eravamo a un passo dalla bellezza
il volo alto dell’aquila
ma hanno ossa fragili i sogni
tra fiori e foglie morte qualcuno ha scelto.