Archivi categoria: inediti

Dove va il vento

Immagine-021.jpg

Serrato colloquio tra rami e arruffate stelle
rondini gridano le rotte che abbiamo mancato
smarriti in un rifiuto, un groviglio di sillabe
la potenza dell’incomprensibile.
Dove va il vento
quando si posa chiedevi
ed era solo il sonno tra i rami e le stelle.

***

Le cose che abbiamo perso mentre
cade il giorno con tonfi leggeri
l’ombra sul tavolo una chiazza
che strofino fino al grido del vento
che tormenta abeti curvi nel buio.
Eravamo a un passo dalla bellezza
il volo alto dell’aquila
ma hanno ossa fragili i sogni
tra fiori e foglie morte qualcuno ha scelto.

Non ti perdono la morte

383986_2501282103297_728545165_n

 

NON TI PERDONO LA MORTE

In quale varco il soprassalto, la scissione,
il volto nel buio che si volge
al luogo ultimo, si cancella.
Nuvole attorte come funi
sciolte in una neve bianchissima
– un respiro di alberi dove
è fermo il respiro, l’ora
spenta nel sangue, cielo
d’ erba e pietra.

E tu nel marzo, il basco nero
calato sulla fronte, le mani
sporche di terra, brusco e impaziente:
è tempo di seminare, si fa tardiContinue reading Non ti perdono la morte

E per le strade il sangue dei bambini

schindlers - list schindlers-list

 

e per le strade il sangue dei bambini
scorreva semplice, come sangue di bambini.

(P. Neruda)

 

Oh quelle scarpette rosse
tra la neve e la luna!
Calzavano piedini gelati
spezzati all’inizio della corsa
tra l’onda breve dell’erba e i graffi
sui muri disperati di Birkenau.
Polvere di stelle spente, fiamme,
brandelli di luce impigliati ai reticolati. Continue reading E per le strade il sangue dei bambini

Dis / amore – inedito

 

fuoco-300x209

Scrivo sulla fronte rugosa dell’alba
l’amore sperperato in giorni senza un fuoco
senza un volo
scivolato su stelle ghiacciate
l’amore che inciampa e cade e si rialza
e muove il gesto e il dolore
perduto nei viali e nell’impronta sul guanciale
alla finestra di tutti gli accadimenti
scrivo sulla lamina delle foglie
l’amore che è bufera e tramonto
parola svuotata e stropicciata dal tempo
scrivo sulle mani che domani
arriverà col suo mantello nero
e non ci sarà tempo non ci sarà poesia
solo un cuore spento
il melograno spaccato
a contendere i colori dei tramonti
un gesto ormai lento Continue reading Dis / amore – inedito