Canto presente in Limina Mundi – inediti

Inediti di Liliana Zinetti su Limina Mundi

dal sito Limina Mundi – Canto Presente

Ci sembrava mancasse qualcosa di importante in questo luogo virtuale, qualcosa che desse corpo e risalto alla poesia. Abbiamo pensato allora di proporre la poesia di autori contemporanei in una nuova rubrica alla quale abbiamo dato il nome di “Canto presente”, in essa pubblicheremo da tre a otto testi poetici di un autore alla volta, senza commenti, contorni o distrazioni. Senza prefazione, postfazione, nota critica, biografia o fotografia. Solo poesia.

Il merito dell’idea di rivolgerci alla poesia contemporanea è in verità di Francesco Palmieri, autore in questo blog, un’altra autrice del blog, Raffaella Terribile ha dato il titolo alla rubrica, ma tutti abbiamo pensato che fosse una bella idea, anzi un’attenzione dovuta, direi necessaria, perché consapevoli che la poesia non è statica e immutabile, anzi al contrario è un flusso di suoni e parole che non si arresta mai, che cresce, cammina, si evolve, ed è solo prestando ascolto che possiamo percepire questa evoluzione, com-prenderla e com-partecipare.

Abbiamo chiamato questa rubrica “Canto presente” perché i poeti nell’insieme sono come un coro di voci la cui arte è canto che s’innalza armonico, abbiamo aggiunto l’aggettivo presente per dare l’idea di un appello/chiamata a cui si risponde, ma anche per esaltare l’aspetto dell’attualità, della contemporaneità.

La particolarità ulteriore della rubrica è poi che presentiamo scritture che ci piacciono, selezionando senza compiacimenti.

La novità più grande è però che noi finalmente si tace e parla la poesia.